Perché gli acquisti di app non vengono offerti così spesso su Android rispetto a iOS?

Le entrate in-app per Android sono molto inferiori rispetto a quelle di iOS, anche con una base di installazione simile, mentre allo stesso tempo ci sono aspettative più alte su Android per le app gratuite supportate da annunci pubblicitari che fanno parte della risposta.
Il fatto che Apple richieda una carta di credito in anticipo per creare un account iTunes elimina l’attrito per gli acquisti in-app a valle e rende facili gli acquisti. I dispositivi Android hanno iniziato a consentire le informazioni sulla carta all’attivazione, ma è ancora facoltativo, il che significa che spetta a un singolo gioco / sviluppatore aprire il portafoglio.
La maggior parte dei consumatori ritiene che tollerando gli annunci all’interno del gioco il gioco dovrebbe essere gratuito (vedere Televisione). Gli acquisti in-app attraversano questa linea, quindi una volta che l’utente paga per il contenuto, gli annunci dovrebbero andare via, altrimenti il ​​consumatore si sentirebbe come se stessero pagando due volte per il contenuto – una volta per l’acquisto in-app e una volta per la loro attenzione /aggravamento.
L’integrazione di una soluzione di pubblicazione di annunci è molto più semplice rispetto alla creazione di una strategia di monetizzazione relativa agli acquisti in-app, quindi è probabile che le app specifiche di Android prendano la strada delle entrate pubblicitarie. Nel caso di Angry Birds e altri titoli multipiattaforma, ciò significherebbe supportare due build distinte del gioco, complicando il processo di distribuzione e confondendo il consumatore.